Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare il sito accetti i termini e le condizioni previste per l'utilizzo dei cookie.

13/03/2017

Il Panino, un sandwich di argomenti

E’ curioso come, con la nascita del pane, l’uomo si sia subito affrettato alla ricerca del suo giusto companatico. Un processo che ha generato, in ogni parte del mondo, un connubio di squisitezza e praticità, che ben si adatta al nostro modo di vivere sempre più frenetico ed in continuo divenire. Negli ultimi anni il panino ha acquisito una prepotente e riconosciuta centralità nel panorama gastronomico mondiale, facendo letteralmente la lingua, con le sue farciture che straripano dai bordi, ai piatti da tavola. In Italia è entrato a far parte della tradizione culinaria regionale, da nord a sud, con i più disparati ingredienti. Tutti accomunati da una grande qualità negli ingredienti, ed un forte legame con il territorio. In perfetto stile Italiano! La poliedricità di questa ‘pietanza’ che piace a tutti, bambini ed ex-giovani, hanno spinto molti chef e imprenditori a scegliere il panino come protagonista delle proprie attività. Questo ha contribuito non solo all’introduzione del panino, tipicamente cibo da strada, nel menù di molti chef stellati (nelle varie desinazioni, da burger a sandwich fino alla tanto amata rosetta) ma anche alla creazione di un nuovo mercato, quello delle paninoteche, le quali prima si posizionano sui social e lasciano che siano i fan a sostenere il progetto prima di aprire i battenti. L’intento è quello di salvare l’intero genere alimentare delle piccole botteghe e della tradizione del panino, che in tutti suscita un ricordo, un sapore, un’emozione. Insomma fare degli ottimi panini è una cosa. Diffondere una filosofia e la propria visione del mondo facendo ottimi panini è ben altra.